Consapevolezza energetica

Ecco 5 passi verso la consapevolezza energetica:

1. Spegni il computer

I computer sono alcuni dei maggiori fruitori di energia negli edifici e all’interno degli uffici. Spegni il monitor di notte e lascia lo screensaver. I computer moderni possono essere accesi e spenti oltre 40.000 volte. La scelta di chiudere usando uno screensaver non influisce sulla durata del computer. 

2. Scegli la luce giusta

Le lampadine a LED sono l’opzione di illuminazione più produttiva dal punto di vista energetico. Le lampadine a LED consumano addirittura il 75% di elettricità in meno rispetto alle lampadine a incandescenza. Inoltre non posseggono mercurio e durano circa 25 volte più a lungo delle tradizionali lampadine a incandescenza.

3. Elimina il potere dei vampiri: scollega l’elettronica inattiva

Dispositivi come televisori, microonde, scanner e stampanti impiegano l’alimentazione in fase di standby, anche quando sono, appunto, spenti. Alcuni caricabatterie continuano a riscuotere piccole quantità di energia, puoi verificarlo semplicemente toccando un caricabatterie, si sente caldo al tatto. Un esempio indecoroso: soltanto negli Stati Uniti, l’elettricità totale consumata dall’elettronica inattiva è pari alla produzione annua di 12 centrali elettriche.

4. Utilizza una presa multipla per ridurre il carico della spina

Per evitare di mettere mano al portafoglio a causa di questo “vampiro di energia”, usa una presa multipla per spegnere tutti i dispositivi in un colpo solo. Spegnere l’interruttore sulla presa multipla ha lo stesso effetto di scollegare ogni presa dalla parete, prevenendo la dissipazione di energia fantasma.

5. Consapevolezza energetica: spegni le luci della stanza in cui non ti trovi al momento

Basta un interruttore, e il gioco è fatto!

AllSolar si occupa di progetti energetici di tutte le dimensioni, sia per privati che per aziende. Ciò che facciamo è la nostra passione oltre che il nostro business. 

Leave a comment